1 1 1 1 Arte, a Giannotti il premio Cosua A partire dalla fine degli anni ’70 è stato uno dei più interessanti giovani artisti formatisi nell’ambito dell’attività della storica Fondazione Bevilacqua la Masa. Manifestando un seducente e visionario mondo immaginativo sempre in bilico tra rigore e trasgressione, animali fantastici e installazioni geometriche, utilizzando la pittura-pittura ma anche materiali e tecniche inusuali nel mondo dell’arte. Parliamo di Maurizio Cosua (Ferrara 1943 - Venezia 2007) alla cui memoria viene dedicato un premio di video-arte giunto ormai alla 7° edizione e che, inserito nell’ambito del più vecchio e autorevole Premio Pasinetti, si tiene da due anni nello spazio di quella sorprendente “scatola delle meraviglie” che è la Fabbrica del Vedere di Carlo Montanaro. Il premio, curato da Elisabetta Di Sopra, riesce ad attrarre la partecipazione di numerosi video-artisti provenienti da tutta Italia. Siccome il premio non ha “sostegni” di nessun tipo esso consiste praticamente nella “sola” mostra a Venezia, per due settimane, nella sede della Fabbrica del Vedere a Cannareggio, Calle del Forno 3857, dei tre lavori selezionati da una apposita giuria di esperti.Il Premio Cosua 2016 è così andato a Rocco Claudio Giannotti, un giovane formatosi all’Accademia delle Belle Arti di Foggia, per l’opera titolata “010”, nella quale è protagonista una seducente figura femminile che appare in effetti come sognata. Retourner à l’historique Infos
2 2 2 2
10 10 10 10
Découvrez ce que vous pouvez faire à Venise
 
Cliquez sur la date qui vous intéresse pour visualiser les évènements proposés par ArteMusicaVenezia