1 1 1 1 La Scala del Bovolo svela i suoi tesori Doppia inaugurazione, giovedì 30 giugno, per la Scala del Bovolo, la più alta e la più bella di Venezia. Alle 10.30 l'incontro con le autorità; alle 18.30 l'appuntamento (su invito) con i cittadini. La Scala, costruita intorno al 1499, in mattoni, ma con le sue tre logge dalle arcate a tutto sesto, è considerata un monumento di transizione tra lo stile gotico e quello rinascimentale. Fu da subito ritenuta una meraviglia, al punto di dare il nome al contiguo palazzo dell'Ire - che è conosciuto, infatti, come Palazzo Contarini del Bovolo. Spettacolare la vista sul centro storico e la laguna, persino sulle Prealpi e i Colli Euganei. Chiusa da dieci anni per restuauri, dallo scorso mese di febbraio è di nuovo accessibile al pubblico. Dal 1 luglio prossimo un'importante novità: dalla prima loggia della scala si potrà accedere a una sala del palazzo dove è esposta una selezione dei più significativi esempi di pittura che compongono il patrimonio artistico dell'Ire, databili tra il 1500 e il 1700. Spicca tra tutti il bozzetto (uno dei cinque rimasti) di Jacopo e Domenico Tintoretto per il grande telero del "Paradiso" di Palazzo Ducale. A Domenico Tintoretto appartiene anche la pala d'altare, sempre di proprietà dell'Ire; il carattere assistenziale dell'ente ha incoraggiato la donazione di opere da parte di diversi benefattori. Nelle opere é prevalente il carattere religioso che si esplica anche nell'esaltazione delle virtù cardinali. Il costo dei biglietti é €8; gratuito per i residenti e gli under 12. Aperture giornaliere (10-13; 14-18) con giorno di chiusura il martedì. Retourner à l’historique Infos
2 2 2 2 3 3 3 3
10 10 10 10
Découvrez ce que vous pouvez faire à Venise
 
Cliquez sur la date qui vous intéresse pour visualiser les évènements proposés par ArteMusicaVenezia