1 1 1 1 VivaVivaldi: il prete rosso come non l'avete mai ascoltato Non è la scoperta di una partitura rimasta nascosta per tre secoli: è invece un modo nuovo di ascoltare Vivaldi. Cioè una fusione di brani del "prete rosso", secondo un percorso musicale originale, con "zone di cesura inedite" appositamente composte da Cristian Carrara. Con un obiettivo: quello di raccontare, grazie ai suoi suoni, chi fu l'uomo famoso al mondo per le sue Quattro Stagioni. Il testo musicale che da sabato 13 maggio si dipanerà nelle sale  del Museo Diocesano di Venezia è suo. Al Museo, infatti, aprirà al pubblico una grande e innovativa opportunità culturale: quella di conoscere la musica e la vita del grande musicista veneziano Antonio Vivaldi. Le tre sale su cui è imperniato "VivaVivaldi" sono un tutt'uno, musicalmente parlando: il visitatore incontra 15-20 frammenti di brani vivaldiani, per circa 30 minuti di ascolto - che sono però collegati fra loro come fossero un unico lavoro, un'unica musica. Lo scopo della mostra non è solo quello di far conoscere la produzione musicale, ma di connetterla con la persona di Vivaldi. Retourner à l’historique Infos
2 2 2 2 3 3 3 3 4 4 4 4 5 5 5 5 6 6 6 6 7 7 7 7
10 10 10 10
Découvrez ce que vous pouvez faire à Venise
 
Cliquez sur la date qui vous intéresse pour visualiser les évènements proposés par ArteMusicaVenezia